Pignataro Maggiore, beni confiscati: "vile attacco alla cooperativa sociale Apeiron"

1' di lettura 01/04/2021 - Dichiarazione dell’assessore Mario Morcone.

"La criminalità colpisce ancora la cooperativa sociale Apeiron di Pignataro Maggiore, che è stata devastata nel bene confiscato alla camorra «100 moggi» e ha subìto un forte danno. Gli autori devono sapere che non bastano le lettere anonime o comportamenti criminali, come quelli dell’altra sera, per fermare valori, idee e iniziative contro la criminalità. Il governo regionale è al fianco, senza incertezze, delle associazioni impegnate nel riuso dei beni confiscati. Restituire ai territori quanto è stato sottratto dal malaffare è un impegno dal quale non ci sottrarremo; nei prossimi giorni faremo visita alla cooperativa Apeiron per portare solidarietà e valutare come sostenere il rilancio della loro iniziativa".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2021 alle 21:53 sul giornale del 02 aprile 2021 - 103 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione Campania, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bVDP





logoEV