Napoli: Whirlpool: duecento lavoratori napoletani in corteo verso il MISE. Rappa (FIOM): "Incontro decisivo, bisogna bloccare i licenziamenti"

1' di lettura 23/09/2021 - Sono arrivati questa mattina alla stazione Termini a Roma i lavoratori Whirlpool, che erano attesi alle 12.30 al ministero dello Sviluppo Economico per un incontro sulla vertenza del sito partenopeo della multinazionale degli elettrodomestici che va avanti da tre anni.

I sindacati vogliono risposte immediate dal governo "a tre anni dall'inizio della vertenza", come riportato da Dire. La vicenda riguarda 340 dipendenti del sito napoletano. Circa duecento le persone giunte a Termini, poi il corteo scortato dalle forze di polizia ha raggiunto il Mise.

"Un incontro importante e decisivo quello di oggi, bisogna bloccare la procedura di licenziamento". Così Rosario Rappa, segretario generale Fiom Napoli, appena giunto alla stazione Termini a Roma per guidare il corteo dei lavoratori Whirlpool in marcia verso il ministero dello Sviluppo Economico. "Al momento ci sono quattro milioni di lavatrici da produrre per il mercato Emea- spiega Rappa- dopo la cessazione e la vendita degli stabilimenti cinese e turco Whirlpool si appresta a decidere dove mettere queste produzioni.

Basterebbe spostare 800-900mila pezzi di questi 4 milioni su Napoli- propone Rappa- per mettere efficienza nello stabilimento, questa è la via che preferiamo". Sempre oggi, aggiunge il segretario generale Fiom Napoli, sarà presentato un consorzio sulla mobilità sostenibile. "Come detto già al ministro Giorgetti, per noi sarà un confronto senza pregiudiziali. Devono essere imprenditori conosciuti- termina Rappa- in grado di garantire l'occupazione ora e in prospettiva, e che mantengano le attuali condizioni economiche e normative dei lavoratori".






Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2021 alle 16:04 sul giornale del 24 settembre 2021 - 134 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, barbara fioravanti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckKw





logoEV