Ischia, investimenti immobiliari con fondi pubblici: scatta il sequestro da 339 mila euro

1' di lettura 20/01/2023 - La guardia di finanza di Napoli ha eseguito un decreto di sequestro preventivo nei confronti degli amministratori di due società alberghiere attive nel comune di Ischia per un’ipotesi di truffa ai danni dello Stato per un importo pari a 339.000 euro.

Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura partenopea. Finanzieri e magistrati ipotizzano una serie di operazioni finanziarie anomale che sarebbero intercorse tra le stesse società, la cui titolarità sarebbe riconducibile al medesimo gruppo imprenditoriale, nell'utilizzo di parte di un finanziamento da 1.500.000 euro garantito dallo Stato per fronteggiare la crisi pandemica da Covid-19.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, la società beneficiaria del finanziamento ne avrebbe trasferito una parte, 339 mila euro, a un'altra società ad essa collegata che l'avrebbe utilizzata indebitamente per un investimento immobiliare.






Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2023 alle 10:35 sul giornale del 21 gennaio 2023 - 20 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dN8z





qrcode