SEI IN > VIVERE CAMPANIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Jorit da Putin, interrogazione Fratelli d'Italia su fondi Campania

2' di lettura
2

(Adnkronos) - Si chiede di sapere "se il ministro ritenga opportuno che la Regione Campania utilizzi risorse pubbliche per finanziarie soggetti e progetti apertamente filo-putiniani e quale sia l'importo economico che la Regione Campania ha complessivamente utilizzato a tal fine a favore di Jorit".

Lo scrive il senatore di Fratelli d'Italia Antonio Iannone in un'interrogazione depositata oggi e rivolta al ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, dopo il caso della foto dello street artist napoletano Ciro Cerullo, in arte Jorit, con il presidente russo Vladimir Putin.  Nel testo dell'interrogazione, che l'Adnkronos ha potuto visionare, Iannone, membro della commissione Cultura di Palazzo Madama, fa riferimento alle notizie di stampa secondo cui l'artista partenopeo "avrebbe ricevuto novantamila euro di cachet da un'azienda controllata dal Ministero dell'Edilizia russo per dipingere dieci murales nei territori russi e nell'Ucraina occupata militarmente" e il suo incontro con Putin "sarebbe stato preparato (e non improvvisato) dall'ambasciata russa in Italia". Il senatore di Fdi ricorda inoltre che "la Regione Campania, tramite i fondi del Por Campania Fse 2014-2020, finanzia da anni la Fondazione Jorit" nonostante l'artista abbia più volte espresso posizioni "filo-russe" attraverso le sue opere e le sue interviste. Viene inoltre evidenziato come la Regione Campania abbia "finanziato, attraverso il Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr), anche il progetto della fondazione Jorit 'Right between the eyes' come recitano numerosi comunicati della Regione stessa, che prevede la partecipazione di ben diciotto scuole campane (oltre 300 alunni) volto alla realizzazione di opere su pareti e spazi pubblici che caratterizzano la street art". Tali opere, scrive Iannone, "hanno spesso espresso veri e propri messaggi politici, dal momento che, come dichiarato dallo stesso Jorit, sono volte a 'dire NO al riarmo'". Pertanto l'esponente di Fdi chiede se il ministro "sia a conoscenza dei fatti" descritti e di fare luce sul caso. 


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 12-03-2024 alle 15:00 sul giornale del 13 marzo 2024 - 2 letture






qrcode