SEI IN > VIVERE CAMPANIA > CRONACA
articolo

Napoli: fabbrica di banconote false, Gdf sequestra beni per un milione di euro

1' di lettura
56

Dopo gli arresti eseguiti dai carabinieri arriva il sequestro di beni nei confronti della banda criminale che nel rione Mercato stampava e vendeva in tutta Europa banconote false.

I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di quattro persone accusate di associazione per delinquere e di falsificazione e spendita di banconote contraffatte, arrestate lunedì nel maxi blitz condotto dai carabinieri.

Il provvedimento scaturisce da accertamenti economico-patrimoniali che hanno fatto emergere significative incongruenze in un ampio arco temporale, compreso tra il 2004 e il 2022, fra i beni nella disponibilità degli indagati e dei rispettivi nuclei familiari e i redditi dichiarati o le attività economiche svolte. Il sequestro riguarda tre abitazioni, due magazzini e un immobile ubicato nel quartiere Pendino di Napoli, usato come base logistica dal gruppo, oltre a rapporti bancari e finanziari nella disponibilità degli indagati, per un valore complessivo di circa 1 milione di euro.



Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2024 alle 17:27 sul giornale del 10 aprile 2024 - 56 letture






qrcode